Categorie
Uncategorized

Chirurgia plastica, non solo una scelta estetica

Da sempre siamo portati ad associare il termine di chirurgia plastica a procedure di abbellimento del corpo, in realtà quello che un chirurgo estetico è in grado fare, comprende una vasta gamma di operazioni importanti tra cui la chirurgia ricostruttiva, la chirurgia craniofacciale, il trattamento delle ustioni e altro ancora.

Qualunque sia la motivazione, la decisione di sottoporsi a un intervento chirurgico non dovrebbe mai essere presa alla leggera: bisogna sempre rivedere i potenziali rischi e benefici.

I VANTAGGI DELLA CHIRURGIA PLASTICA

Per molti pazienti, la chirurgia plastica può portare ad un aumento di autostima e fiducia.
La correzione di un “problema” percepito dal paziente può renderli meno autocoscienti e alleviare l’ansia sociale. Potrebbe renderli più estroversi, meno vulnerabili e più disposti a mostrare le loro capacità. Questa nuova fiducia potrebbe manifestarsi in molti aspetti della vita – socialmente, professionalmente, romanticamente. Quando ti senti a tuo agio e sicuro nella tua pelle, irradi queste emozioni positive in tutto ciò che fai.
Inoltre, alcuni studi hanno dimostrato che l’attrattiva fisica è correlata al successo professionale, come decisioni di assunzione, promozioni e stipendio. Alcuni studi hanno dimostrato che le persone attraenti ricevono un trattamento favorevole nei ristoranti e negli esercizi commerciali. Se si lavora in un’apparenza o in un’industria guidata dai giovani, la chirurgia plastica per migliorare un aspetto giovanile può essere un vantaggio per la propria carriera.

SALUTE E QUALITÀ DELLA VITA

In alcuni casi, la chirurgia plastica può apportare importanti miglioramenti nella qualità della vita. Questi si applicano in genere a coloro i cui interventi chirurgici sono considerati dal punto di vista medico “pratici”. Per il paziente la cui visione è notevolmente migliorata da un sollevamento della palpebra, che rimuove la parte incappucciata della palpebra. Per il paziente che ha una riduzione del seno e prova sollievo dal dolore quotidiano, la qualità della vita può aumentare notevolmente. Per il paziente che ha un eccesso di pelle dopo una notevole perdita di peso corporeo, può significare sentirsi a proprio agio con un aumento dei livelli di attività fisica.

Per un sopravvissuto al cancro al seno che ha avuto una mastectomia singola o doppia, la ricostruzione del seno può ripristinare la propria immagine. Per un paziente che ha vissuto un’evidente deturpazione visibile, la chirurgia ricostruttiva può far sentire quella persona di nuovo libera – capace di affrontare il mondo e di vivere libero da ogni giudizio che ha sperimentato prima.

In molti casi, la chirurgia plastica può essere un evento straordinario che cambia la vita.

I RISCHI DELLA CHIRURGIA PLASTICA

Rischi psicologici e sociali della chirurgia plastica

I potenziali effetti psicologici e sociali avversi della chirurgia plastica hanno molto a che fare con le aspettative preoperatorie del paziente e il loro stato mentale ed emotivo preoperatorio. È importante capire che mentre la chirurgia plastica può portare benefici positivi non cambia la vita e i problemi che si avevano prima dell’intervento e la qualità delle relazioni con gli altri possono migliorare ma non cambiare radicalmente.

È anche importante capire che non esiste una “perfezione” fisica.

Disturbo di dismorfismo corporeo

Per alcune persone, la chirurgia plastica è un’opportunità per correggere un difetto percepito che li ha turbati per anni.

Tuttavia, le persone che percepiscono fortemente le imperfezioni all’interno di se stesse possono soffrire di disturbi dismorfici del corpo. Questo disturbo psicologico è caratterizzato da una fissazione ossessiva su un difetto fisico percepito. Colpisce dall’1,7% al 2,4% degli uomini e delle donne allo stesso modo, di solito inizia nell’adolescenza ed è noto che colpisce gli attori e le attrici di Hollywood tanto quanto la gente comune.
In molti casi, le persone con questo disturbo hanno subito diversi interventi di chirurgia plastica ma sono cronicamente insoddisfatti dei risultati. Alla fine, avrebbero voluto non averli mai fatti.

Come con qualsiasi intervento chirurgico, la chirurgia plastica comporta rischi. Questi rischi includono:

  • Infezione
  • Sanguinamento eccessivo o imprevisto (emorragia o ematoma)
  • Coaguli di sangue
  • Ritardata guarigione
  • Rischi legati all’anestesia
  • Polmonite
  • Perdita o cambiamento di sensibilità
  • Necessità di interventi chirurgici secondari / insoddisfazione dei risultati
  • Paralisi o danni ai nervi meno gravi

Non tutti gli interventi chirurgici hanno successo e, diversamente dalla maggior parte degli interventi chirurgici “necessari dal punto di vista medico”, il successo degli interventi di chirurgia plastica può essere abbastanza soggettivo. Risultati estetici insoddisfacenti (tra cui irregolarità del profilo, asimmetria, cicatrici eccessive o sfavorevoli , ecc.) Possono essere scoraggianti o addirittura devastanti per alcuni pazienti.

COME FARE UNA SCELTA CONSAPEVOLE

I potenziali risultati della chirurgia plastica sono altamente individuali. Molti pazienti sottoposti a chirurgia plastica affermano che il loro unico rimpianto è di non averlo fatto prima.
Tuttavia, ci sono anche molti che vorrebbero non averlo mai fatto, o che almeno desidererebbero aver fatto più ricerche o scelto un altro chirurgo. Naturalmente, il rischio può essere mitigato facendo una ricerca accurata e diventando un paziente molto informato.

Non bisogna convincersi che il prezzo sia il principale fattore determinante nella scelta di un chirurgo estetico ma la sua reputazione. Se si decide di sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica è preferibile controllare le credenziali e i riferimenti del chirurgo, prenotare un consulto e porre tutte le domande del caso. Seguire le sue istruzioni pre-operatorie e post-operatorie alla lettera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *